sabato , 20 Luglio 2019
Ammodernamento tecnico e tecnologico imprese trasformazione
Nella foto, l'ing. Andrea Mingolla

Ammodernamento tecnico e tecnologico imprese trasformazione

Condividi

Data apertura: 11 maggio 2015.
Obiettivi L’obiettivo generale della Misura è l’accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali. L’aiuto viene concesso per incentivare la realizzazione di investimenti in tecnologie innovative che garantiscano la produttività e la sostenibilità degli impianti di lavorazione/trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali primari.

Gli obiettivi specifici della Misura sono volti a: valorizzare i prodotti agricoli, migliorare i processi produttivi aggregando anche le imprese e l’offerta, con particolare riferimento al settore lattiero-caseario, nel rispetto e tutela delle risorse naturali, del paesaggio e dei contesti socio-economici locali;

valorizzare ai fini economici-produttivi le formazioni forestali esistenti e ammodernare tecnologicamente le imprese forestali, nel rispetto della tutela delle risorse naturali e del paesaggio;

sostenere gli investimenti prioritariamente nei comparti e per i prodotti tutelati da sistemi di qualità alimentare.

I Beneficiari I beneficiari sono micro, piccole e medie imprese che svolgono attività di lavorazione/trasformazione e/o  i commercializzazione dei prodotti di cui all’allegato I del Trattato, e della silvicoltura, esclusi i prodotti della pesca. Non sono ammesse imprese che svolgono la sola attività di commercializzazione. Relativamente ai prodotti della silvicoltura, i beneficiari sono solo le micro imprese e l’aiuto è concesso in applicazione del Regolamento CE n.1998/2006 “de minimis”.

Il sostegno NON può essere concesso:

ad imprese in difficoltà ai sensi degli Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà;

alle imprese che hanno partecipato all’Avviso pubblico relativo alla seconda fase di selezione dei PIF per la Misura 123 del P.S.R. Puglia 2007-2013 e che presentino progetti con gli stessi investimenti di cui ai progetti approvati coi PIF.

Inoltre, per aderire al Bando l’impresa deve presentare un “Business Plan”, compilato su apposito format proposto dalla struttura regionale. Il miglioramento del rendimento globale dell’impresa deve essere valutato in base ad almeno due dei seguenti parametri contenuti nel Business Plan: il miglioramento del rendimento economico dell’impresa; la stabilizzazione o incremento della forza lavoro; il miglioramento delle performance ambientali; il miglioramento delle relazioni commerciali.

Investimenti finalizzati: comparto cerealicolo; comparto olivicolo da olio; comparto ortoflorofrutticolo; comparto vitivinicolo; comparto lattiero-caseario; comparto zootecnia da carne; comparto silvicolo.

Condizione per tutti i comparti sopra indicati è che gli interventi agevolabili dovranno interessare esclusivamente gli impianti produttivi già esistenti.

Investimenti materiali Investimenti ammissibili: gli investimenti materiali ammissibili all’aiuto devono fare riferimento esclusivamente ai macchinari ed alle attrezzature connessi alle fasi della lavorazione/trasformazione, commercializzazione, conservazione e stoccaggio, imbottigliamento, confezionamento, packaging, movimentazione interna ed esterna ecc. La tipologia degli investimenti ammissibili all’aiuto sono le spese relative all’adeguamento degli impianti tecnici fissi (idrico, elettrico, fognario) e le opere edili strettamente connesse ed indispensabili all’installazione e funzionalità delle linee di trasformazione, commercializzazione, conservazione e stoccaggio, imbottigliamento, confezionamento, packaging, movimentazione interna ed esterna;

investimenti non ammissibili: non sono ammissibili all’aiuto la realizzazione, l’ampliamento e l’ammodernamento/ristrutturazione delle strutture di lavorazione/trasformazione e commercializzazione. Non sono consentiti interventi relativi alla realizzazione di impianti per la Spumantizzazione di vini di qualità, considerato lo specifico Bando già pubblicato (BURP n. 126 dell’11/09/2014).

investimenti immateriali: sono ammissibili le spese per investimenti immateriali nell’ambito delle “Spese generali” entro il limite massimo del 12% della spesa totale di investimento ammessa all’agevolazione. Ovviamente, in fase di accertamento finale le “Spese generali” saranno ragguagliate alla spesa effettivamente sostenuta e rendicontata dal beneficiario degli aiuti. (Le “Spese generali”, che devono essere direttamente collegate agli investimenti materiali elencati nel Business Plan, possono comprendere le seguenti categorie: Costi per “Studi di fattibilità”, facendo obbligo al richiedente che ai fini dell’ammissibilità al sostegno della relativa spesa, in uno alla domanda di aiuto deve essere presentato, a dimostrazione dello specifico studio: a) lettera di incarico al tecnico professionista abilitato e iscritto al relativo Albo professionale, datata e sottoscritta dal richiedente stesso; b) copia cartacea dello “Studio di fattibilità”, datato e sottoscritto dal professionista incaricato; c) documentazione che certifichi il pagamento della prestazione professionale; Costi per consulenze e prestazioni professionali collegate direttamente agli investimenti ammissibili a finanziamento); Costi relativi alla consulenza per l’ottenimento di certificazioni di natura volontaria, con esclusione dei costi amministrativi relativi a dette certificazioni, purché strettamente connesse con gli investimenti materiali; costi per le garanzie fideiussorie qualora richieste dalla procedura; Costi per l’acquisto o l’utilizzo di brevetti e licenze nonché acquisto di software di gestione degli impianti di trasformazione; costi di apertura del “Conto corrente dedicato” alla gestione dei contributi e dei pagamenti relativi agli investimenti agevolati; costi per la realizzazione e l’installazione di cartelloni da cantiere e di targhe permanenti riportanti l’indicazione del P.S.R. Puglia 2007-2013 e della Misura123, i simboli della U.E., dello Stato Italiano e della Regione Puglia.

Massimali di investimento ed entità dell’aiuto pubblico I progetti devono prevedere interventi con un volume minimo di € 200.000,00. Il volume massimo di investimento ammissibile all’aiuto non potrà essere superiore ad € 2.000.000,00. In deroga a quanto stabilito, per il settore lattiero-caseario sono ammissibili a finanziamento investimenti per un volume minimo di € 100.000,00 se realizzati da imprese di trasformazione che producono prevalentemente prodotti caseari “freschi e a forte tipicità

 

Scadenza II portale regionale per la compilazione dell’elaborato tecnico-informatico ed il portale SIAN per la compilazione, stampa e rilascio della domanda di aiuto, saranno operativi a partire dal 11 maggio 2015 e fino alle ore 12,00 del giorno 10 giugno 2015.

Referente: ing. Andrea Mingolla


Condividi

lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notifiche of

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie policy Cosa sono i cookie? I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Ai fini che qui interessano i cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati, ed in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa. Cookie tecnici I cookie tecnici sono utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy). I cookie tecnici si distinguono in cookie di navigazione o di sessione (garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web), cookie analytics (assimilati ai cookie tecnici ove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso) e cookie di funzionalità (permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati, quali ad esempio la lingua, al fine di migliorare il servizio reso allo stesso). Per l’installazione e l’utilizzo dei cookie tecnici non è richiesto il preventivo consenso dell’interessato. I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante. Cookie di profilazione I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Per l’utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell’interessato. Cookie di terze parti Tenendo conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando, o di un sito diverso che installa i cookie per il tramite del primo, si distingue tra cookie di prime parti e cookie di terze parti. Nontipreoccuparediniente potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito Mesagnesera.it. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito Mesagnesera.it, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti: http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Cookie utilizzati da Mesagnesera.it A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito: Cookie interni al sito • PHPSESSID – di sessione – necessario al sito per identificare la singola sessione di un utente. Cookie di Terze parti Google Analytics • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo) dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti • __utmc – di sessione – Utilizzato dallo strumento Google Analytics per identificare la durata della visita sul sito. • __utmt – persistente – Viene utilizzato da Google Analytics per monitorare funzioni specifiche del sito. • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni Google Maps SID, SAPISID, APISID, SSID, HSID, NID, PREF Cookie settati da Google in tutte le pagine in cui viene visualizzata una mappa di Google Maps, si tratta di vari identificatori eccetto PREF che salva le opzioni preferite come il livello di zoom. La maggior parte di questi cookies hanno la durata di 10 anni dall’ultima visita alla pagina contenente la mappa. Gestione dei cookie L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie. La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”. Di seguito le istruzioni relative ai browser di navigazione più diffusi ai fini di effettuare una configurazione personalizzata circa i cookie: • Microsoft Internet Explorer 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni Internet”; 3. clicca sulla scheda “Privacy”; 4. per attivare i cookies, il livello di Privacy deve essere impostato su “Medio” o al di sotto; impostando il livello di Privacy sopra il “Medio” l’utilizzo dei cookies verrà disattivato. • Mozilla Firefox 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni”; 3. seleziona l’icona “Privacy”; 4. clicca su “Cookies”; 5. seleziona o meno le voci “Accetta i cookies dai siti” e “Accetta i cookies di terze parti”; • Google Chrome 1. clicca l’icona del menu; 2. seleziona “Impostazioni”; 3. nella parte inferiore della pagina, seleziona “Mostra impostazioni avanzate”; 4. nella sezione “Privacy”, seleziona “Impostazioni contenuti”; 5. seleziona o meno la voce “Impedisci ai siti di impostare dati”. • Apple Safari 1. clicca sull’etichetta “Safari” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona l’opzione “Preferenze”; 3. clicca su “Privacy”; 4. imposta la tua scelta alla voce “Cookie e dati di siti web”.

Chiudi