mercoledì , 19 dicembre 2018
Giochi irresponsabili sulla pelle della città

Giochi irresponsabili sulla pelle della città

Condividi

Galeone G(di Giovanni Galeone*) A pochi mesi dal rimpasto che doveva rilanciare e rinvigorire l’attività della Giunta comunale, pare essere arrivata al termine l’esperienza amministrativa del Sindaco Pompeo Molfetta, in anticipo di un anno mezzo sulla scadenza naturale della legislatura. Non è l’attività dell’opposizione consiliare, nel complesso puntuale e mite, né quella extra consiliare, più graffiante ma relativamente incisiva, a mettere in crisi l’Amministrazione. Né ad occhio e croce si vedono in città barricate contro la Giunta comunale, gli ultimi innesti hanno visto peraltro assessori impegnati e presenti. A voler mandare a casa il Sindaco Pompeo Molfetta è una manovra interna di palazzo, resa evidente dalle dimissioni dal ruolo di coordinatore politico della maggioranza dell’onorevole Toni Matarrelli, rapidamente sostituito dall’altro uomo forte della coalizione, il sindacalista Luigi Vizzino. Un gioco delle parti che sembra più che altro precostituire un alibi per scaricare sul Sindaco la responsabilità della fine della legislatura.
Certo è che negli scorsi mesi segnali inequivocabili erano arrivati al Sindaco accompagnati da pesanti bordate: “Stupisce che la giunta non sia ancora caduta”, si era letto in qualche articolo, come si permette di fare incontri “segreti”? Al sindaco era stata rimproverata poi la sua personalità umbratile, diffidente e accentratrice che lo rende inadeguato al ruolo di guida. Se pensiamo alle parole dolci spese in passato per magnificare le qualità politiche e umane di Pompeo Molfetta, c’è da rimanere stupefatti.
D’altro canto non ci vuole poi molto a passare da consigliere politico del Sindaco Pompeo Molfetta a liquidatore del Sindaco Molfeo Pompetta.
Appena un anno fa si poteva vedere sui social un video in cui sindaco, onorevole e consigliere regionale cantavano simpaticamente in macchina mentre si recavano all’assemblea nazionale di Liberi e Uguali, per qualche tempo ritenuto un treno utile per la conquista di un ruolo politico-istituzionale, poi rapidamente abbandonato. Oggi non si canta più e quasi non ci si parla più.
Il casus belli per defenestrare il Sindaco è l’equilibrio di bilancio, tema da pochi mesi divenuto dirompente, ma ci dice il consigliere Lenoci ampiamente affrontato e discusso in maggioranza. E’ come quando un’impresa decide di licenziare un dipendente e gli invia la lettera di contestazione, il dipendente risponde e si giustifica, ma l’esito quasi sempre è il licenziamento perché l’impresa ha già deciso. Ecco, è una situazione simile, anche qui si è ormai deciso.
La domanda da farsi è però: ma l’interruzione della legislatura e lo o scioglimento del Consiglio comunale è utile alla città? O un’ambizione personale supera e travolge gli interessi di Mesagne? E perché un commissario e una nuova elezione quando si ha già un ampio potere per contribuire alla risoluzione del problema e a far crescere la città?
I limiti della Giunta Molfetta sono state più volte evidenziati e confermati, è stata una legislatura abbastanza tormentata, ma giocare allo sfascio è diverso dal criticare legittimamente, è così ad un accordo personale tra maggiorenti all’interno di un indistinto civismo oggi segue una rottura personale fuori da un orizzonte politico chiaro.
Questa operazione divide sia la maggioranza (non tutti hanno firmato per il nuovo coordinatore) che l’elettorato di riferimento di questa Amministrazione. Una prova di forza comunque voluta puntando probabilmente sulla debolezza degli altri soggetti politici, il Pd avversario di ieri e forse bramato alleato di domani, il centro destra di cui non si apprezzano segni vitali, i movimenti locali più recenti, Italia in Comune e il Movimento La M, voci critiche e pungenti ma ancora poco organizzate. In quanto al M5S, sembra inverosimile che possa capitalizzare in chiave cittadina l’ampio consenso ottenuto alle politiche. Il deputato locale sembra vivere una dimensione tutta sua inondando il web di post trionfalistici; così mentre la leadership di Di Maio si è molto indebolita, in Europa si è suonata la ritirata, l’Istat ha certificato che il paese non cresce, in uno degli ultimi post ci dice che grazie alle cose bellissime fatte dal M5S il Pil è in ripresa e con esso la felicità degli italiani. Improbabile!
Approfittare delle difficoltà degli altri, in assenza di un approdo politico certo puntare sul rapporto con il governatore Michele Emiliano, porsi come riferimento dei poteri economici che gravitano nel settore socio-sanitario-assistenziale, sembra essere questo il disegno del dopo Pompeo.
Tuttavia un dato è certo, se il Sindaco Molfetta cade, assieme alle sue, ci sono anche e molto pesanti le responsabilità dei due maggiorenti che hanno avallato e garantito la città per questo progetto, se il Sindaco rimane in sella, rimane comunque l’insoddisfazione per una legislatura difficile, sofferta, travagliata e politicamente equivoca.
Forse è il caso di voltar pagina e aprire ad una nuova leva di amministratori.
* Componente di Liberi e Uguali di Mesagne

Per restare aggiornato seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina facebook, pubblicheremo al più presto tutti gli aggiornamenti in merito.

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/mesagnesera/


Condividi

lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notifiche of

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie policy Cosa sono i cookie? I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Ai fini che qui interessano i cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati, ed in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa. Cookie tecnici I cookie tecnici sono utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy). I cookie tecnici si distinguono in cookie di navigazione o di sessione (garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web), cookie analytics (assimilati ai cookie tecnici ove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso) e cookie di funzionalità (permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati, quali ad esempio la lingua, al fine di migliorare il servizio reso allo stesso). Per l’installazione e l’utilizzo dei cookie tecnici non è richiesto il preventivo consenso dell’interessato. I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante. Cookie di profilazione I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Per l’utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell’interessato. Cookie di terze parti Tenendo conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando, o di un sito diverso che installa i cookie per il tramite del primo, si distingue tra cookie di prime parti e cookie di terze parti. Nontipreoccuparediniente potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito Mesagnesera.it. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito Mesagnesera.it, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti: http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Cookie utilizzati da Mesagnesera.it A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito: Cookie interni al sito • PHPSESSID – di sessione – necessario al sito per identificare la singola sessione di un utente. Cookie di Terze parti Google Analytics • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo) dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti • __utmc – di sessione – Utilizzato dallo strumento Google Analytics per identificare la durata della visita sul sito. • __utmt – persistente – Viene utilizzato da Google Analytics per monitorare funzioni specifiche del sito. • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni Google Maps SID, SAPISID, APISID, SSID, HSID, NID, PREF Cookie settati da Google in tutte le pagine in cui viene visualizzata una mappa di Google Maps, si tratta di vari identificatori eccetto PREF che salva le opzioni preferite come il livello di zoom. La maggior parte di questi cookies hanno la durata di 10 anni dall’ultima visita alla pagina contenente la mappa. Gestione dei cookie L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie. La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”. Di seguito le istruzioni relative ai browser di navigazione più diffusi ai fini di effettuare una configurazione personalizzata circa i cookie: • Microsoft Internet Explorer 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni Internet”; 3. clicca sulla scheda “Privacy”; 4. per attivare i cookies, il livello di Privacy deve essere impostato su “Medio” o al di sotto; impostando il livello di Privacy sopra il “Medio” l’utilizzo dei cookies verrà disattivato. • Mozilla Firefox 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni”; 3. seleziona l’icona “Privacy”; 4. clicca su “Cookies”; 5. seleziona o meno le voci “Accetta i cookies dai siti” e “Accetta i cookies di terze parti”; • Google Chrome 1. clicca l’icona del menu; 2. seleziona “Impostazioni”; 3. nella parte inferiore della pagina, seleziona “Mostra impostazioni avanzate”; 4. nella sezione “Privacy”, seleziona “Impostazioni contenuti”; 5. seleziona o meno la voce “Impedisci ai siti di impostare dati”. • Apple Safari 1. clicca sull’etichetta “Safari” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona l’opzione “Preferenze”; 3. clicca su “Privacy”; 4. imposta la tua scelta alla voce “Cookie e dati di siti web”.

Chiudi