lunedì , 21 Ottobre 2019
I residenti del centro storico: “Noi prigionieri degli eventi e dei ristoratori”

I residenti del centro storico: “Noi prigionieri degli eventi e dei ristoratori”

Condividi

“Noi prigionieri degli eventi e dei ristoratori”. Il popolo del centro storico si ribella. Questa mattina ha partecipato numeroso alla conferenza stampa indetta dal sindaco Matarrelli e dalla Giunta per spiegare i motivi dell’ordinanza di chiusura sperimentale del centro storico, anche per i residenti, dal 5 al 25 agosto.
Tanti gli interventi. Molte le proteste. Numerose le voci della gente che, rischiando, negli ultimi 20 anni hanno evitato che il centro storico, il cuore della città, si fermasse per sempre.
Hanno parlato tutti: la signora con problemi di salute che per dormire è costretta a prendere ogni sera le gocce e a tenere le finestre chiuse con il caldo di questi giorni; la signora che ha fatto enormi sacrifici per ristrutturare la sua casa in un vicolo che, di notte, viene trasformato in orinatoio pubblico; il giovane che dovendosi alzare presto al mattino non riposa perché i gestori di locali mantengono il volume delle casse troppo alto anche dopo gli orari consentiti dall’ordinanza sindacale.
Un problema che si è accentuato quando negli ultimi anni il centro storico è stato trasformato in un grande stand della gastronomia. Molto apprezzato. Certo. “Guardate l’altra faccia della medaglia”, hanno chiesto anche i gestori di B&B.
Il sindaco Matarrelli e i suoi collaboratori si sono guardati in faccia. Si sono trovati di fronte non solo il problema della chiusura serale temporanea, ma il vero problema del centro storico: la vivibilità.
Una patata bollente. Infuocata. Un dato: Matarrelli ha avuto il coraggio di confrontarsi; il primo sindaco che ha voluto rischiare, di prendere una decisione, forse riduttiva, forse anche sbagliata. Ma l’ha presa. A questo punto non potrà tornare indietro. La chiusura del centro storico da oggi ha una data: quella del 5 agosto 2019. Poi si vedrà. Naturalmente sono emerse tutte le problematiche che non sono solo quelle della viabilità, ma della sicurezza, della vivibilità. Si parte da un dato di fatto: “Il centro storico – lo ha detto il delegato Mimmo Stella – è della collettività mesagnese e non solo dei residenti e dei ristoratori”.
Questa mattina all’incontro erano presenti un gran numero di amministratori: dal sindaco Matarrelli al vice sindaco Semeraro, gli assessori Saracino e Mingenti, il presidente del Consiglio Ture, i delegati Calò, Stella, Calabrese, il consulente del sindaco per il Parco Potì Sisinni, i consiglieri comunali di opposizione Dimastrodonato e Ferraro.
E’ emerso che sono troppi le autorizzazioni concesse per entrare nel centro storico (180) e che bisognerà limitarli ad uno a famiglia; che sono molte auto parcheggiate prive di assicurazione; che durante il giorno bisogna regolarizzare gli ingressi dei mezzi pesanti a qualsiasi ora.
Il Sindaco ha assicurato che il problema sarà affrontato e pianificato e che, comunque, sarà vietato ai residenti autorizzati passeggiare in auto nel centro storico, che sia attraversato da motociclisti indisciplinati, che saranno pianificati gli eventi organizzati dai singoli gestori, che ci sarà un maggiore controllo. “Abbiamo fatto enormi sacrifici per ristrutturare le case fatiscenti ma come siamo stati ripagati – hanno denunciato gli intervenuti -. Spesso restiamo mortificati dalle risposte che la polizia locale ci dà; la presenza dei vigili non deve essere passiva; abbiamo ridato vita al cuore antico della città che stava morendo. Oggi siamo pentiti di averlo fatto. Ci dovete salvaguardare. Ci vuole maggiore controllo; la notte siamo alla mercé di tutti; vietandoci di entrare dalle 20.30 sino alle 2 di notte ci penalizzate; ci sono parcheggi selvaggi ed è inaccessibile ai mezzi di soccorso a qualsiasi ora; ci state limitando la nostra libertà; dove parcheggeremo se gli stalli attorno al centro storico sono sempre occupati; oppure pagare ogni sera il parcheggio è una tassa in più; ecc.
Il Sindaco nel chiudere l’incontro ha promesso che assieme ai suoi collaboratori studierà dei correttivi all’ordinanza emanata, “ma – ha concluso – ognuno deve dare il proprio contributo per risolvere le problematiche. E’ impossibile guardare solo alle proprie esigenze e ai bisogni personali. Voi questa mattina ci avete aperto gli occhi. Il destino del Centro storico di Mesagne è nelle mani dei suoi cittadini e non del Sindaco di turno”.

Per restare aggiornato seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina facebook, pubblicheremo al più presto tutti gli aggiornamenti in merito.  Seguici su Facebook:  https://www.facebook.com/mesagnesera/





Widget not in any sidebars

Condividi

6
lascia un commento

avatar
2 Comment threads
4 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
CristinaresidenteMesagneseemigranteSilvana Recent comment authors
  Subscribe  
più recente il più vecchio più votato
Notifiche of
Emme
Guest
Emme

Eppure una soluzione potrebbe essere pass e stallo per residenti nei pressi delle due porte DOTATE PURE DI TELECAMERE! noo devono portare la macchina nei vicoli dove non ci entrano neanche a piedi…
Cavernicoli dietro il politico di turno
Abituati male!

Silvana
Guest
Silvana

Mai analisi è stata +azeccata.

emigrante
Guest
emigrante

Da precisare che questa abitudine riguarda alcuni residenti… e soprattutto ALCUNI commercianti.
Perché ristoratori è dire troppo.

Mesagnese
Guest
Mesagnese

Il problema è che certi personaggi sono indifendibili.

residente
Guest
residente

Le passate amministrazioni glie l’hanno fatto credere.
E mo si credono che le strade sono loro!

Cristina
Guest
Cristina

Non avete ancora capito che le migliaia di persone che sono venute nel centro storico questa estate, oltre a portare i soldi, non sono venute per vedere le vostre macchine fronte portone.
Quanti siete, i comodi? La strada non è vostra.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie policy Cosa sono i cookie? I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Ai fini che qui interessano i cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati, ed in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa. Cookie tecnici I cookie tecnici sono utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy). I cookie tecnici si distinguono in cookie di navigazione o di sessione (garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web), cookie analytics (assimilati ai cookie tecnici ove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso) e cookie di funzionalità (permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati, quali ad esempio la lingua, al fine di migliorare il servizio reso allo stesso). Per l’installazione e l’utilizzo dei cookie tecnici non è richiesto il preventivo consenso dell’interessato. I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante. Cookie di profilazione I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Per l’utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell’interessato. Cookie di terze parti Tenendo conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando, o di un sito diverso che installa i cookie per il tramite del primo, si distingue tra cookie di prime parti e cookie di terze parti. Nontipreoccuparediniente potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito Mesagnesera.it. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito Mesagnesera.it, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti: http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Cookie utilizzati da Mesagnesera.it A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito: Cookie interni al sito • PHPSESSID – di sessione – necessario al sito per identificare la singola sessione di un utente. Cookie di Terze parti Google Analytics • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo) dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti • __utmc – di sessione – Utilizzato dallo strumento Google Analytics per identificare la durata della visita sul sito. • __utmt – persistente – Viene utilizzato da Google Analytics per monitorare funzioni specifiche del sito. • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni Google Maps SID, SAPISID, APISID, SSID, HSID, NID, PREF Cookie settati da Google in tutte le pagine in cui viene visualizzata una mappa di Google Maps, si tratta di vari identificatori eccetto PREF che salva le opzioni preferite come il livello di zoom. La maggior parte di questi cookies hanno la durata di 10 anni dall’ultima visita alla pagina contenente la mappa. Gestione dei cookie L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie. La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”. Di seguito le istruzioni relative ai browser di navigazione più diffusi ai fini di effettuare una configurazione personalizzata circa i cookie: • Microsoft Internet Explorer 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni Internet”; 3. clicca sulla scheda “Privacy”; 4. per attivare i cookies, il livello di Privacy deve essere impostato su “Medio” o al di sotto; impostando il livello di Privacy sopra il “Medio” l’utilizzo dei cookies verrà disattivato. • Mozilla Firefox 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni”; 3. seleziona l’icona “Privacy”; 4. clicca su “Cookies”; 5. seleziona o meno le voci “Accetta i cookies dai siti” e “Accetta i cookies di terze parti”; • Google Chrome 1. clicca l’icona del menu; 2. seleziona “Impostazioni”; 3. nella parte inferiore della pagina, seleziona “Mostra impostazioni avanzate”; 4. nella sezione “Privacy”, seleziona “Impostazioni contenuti”; 5. seleziona o meno la voce “Impedisci ai siti di impostare dati”. • Apple Safari 1. clicca sull’etichetta “Safari” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona l’opzione “Preferenze”; 3. clicca su “Privacy”; 4. imposta la tua scelta alla voce “Cookie e dati di siti web”.

Chiudi