lunedì , 23 Settembre 2019
La rivoluzione del clima parte dal Liceo Ferdinando

La rivoluzione del clima parte dal Liceo Ferdinando

Condividi

(dal ilo7Magazine di Lucia Portulano) C’è una scuola in Italia in cui le parole di Greta Thunberger in difesa dell’ambiente, sono diventate azioni concrete. Parte dai banchi di scuola del liceo Scientifico Epifanio Ferdinando di Mesagne la rivoluzione per l’emergenza climatica. Proprio qui, a Mesagne, a pochi chilometri dal petrolchimico e da una delle centrali termoelettrica più grandi d’Europa. Il liceo Ferdinando è il primo Climate change school accreditato dalla Nazioni Unite in Italia. È infatti la prima scuola italiana ad avere un United Nation Climate change teacher. Angelo Gagliani è infatti il primo docente italiano accreditato dall’Onu come esperto per la formazione dei cambiamenti climatici. Gagliani è un professore di Informatica, ma noto sul territorio per le sue battaglie ambientaliste.
Al suo curriculum ora ha aggiunto questo nuovo tassello. Nel liceo mesagnese saranno introdotti, durante le lezioni delle varie materie scientifiche come Chimica, Fisica, Scienze, dei moduli specifici per lo studio e la formazione sui cambiamenti climatici. Si tratta di vere e proprie lezioni scientifiche sul clima. L’11 settembre il Consiglio dei docenti, convocato
in seduta straordinaria, ha approvato all’unanimità la “Dichiarazione sull’emergenza climatica” scritta direttamente dagli studenti del Ferdinando con la collaborazione del docente. Con questa Dichiarazione l’intera scuola, compreso tutto il personale, si impegna a rispettare norme e ad attivare procedure di sensibilizzazione sull’emergenza clima. Azioni pratiche nella vita quotidiana per il rispetto dell’ambiente. Nello specifico la scuola si impegna “ad emissioni zero” con l’installazione di apparecchi fotovoltaici per la produzione di energia, ma anche ad attuare iniziative per richiedere agevolazioni per il trasporto pubblico per gli studenti e per il personale, pianificazione del car pooling e car sharing per famiglie e per il personale scolastico. Inoltre si chiede di prediligere acquisti con emissioni zero e rifiuti zero come l’utilizzo di carta esclusivamente riciclata, riduzione dell’uso della plastica, diffusione di termos metallici con il logo della scuola. A tutto questo si aggiungono iniziative di sensibilizzazione all’esterno, affinchè i buoni propositi possono diventare buone pratiche, nelle famiglie ma anche in altre scuole. L’impegno ora è quello di diffondere il corso per docente sul clima accreditato in tutte le scuole italiane, affinchè ogni istituto abbia il suo United Nation Climate change teacher. Una catena scolastica per il rispetto dell’ambiente con sconoscenze scientifiche.
Tra gli scopi c’è quello di introdurre l’ora di studio sui cambiamenti climatici tra le materie curriculari. La frequentazione delle lezioni darebbe l’accreditamento anche agli stessi studenti. Il tutto è stato accolto con gran favore dal dirigente scolastico Aldo Gugliemi e dall’intero corpo docente, che ha adottato la Dichiarazione senza alcuna opposizione. Il progetto è nato a maggio scorso durante il periodo dell’alternanza scuola lavoro in cui i ragazzi delle classi terze e quarte hanno collaborato con il Centro didattico euro-americano sulle politiche costituzionali dell’Università del Salento, coordinato dal professore Michele Carducci.
Durante questa esperienza gli studenti hanno realizzato con il supporto del professor Gagliani il portale emergenzaclimatica.it. Sul sito è possibile trovare la prima climateca italiana, una raccolta di informazioni e documenti scientifici sui cambiamenti climatici forniti agli alunni direttamente dall’Università del Salento. Ma la storia non si è fermata al sito online. Ad agosto scorso il professor Gagliani ha aderito ad un programma di formazione per docenti istituito dalla Harwood Education in Inghilterra. Ha seguito 5 corsi e fatti 15 esami online, ottenendo così l’accreditamento delle Nazioni Unite. “Ho ritenuto che in un territorio come il nostro pieno di emergenze ambientali ora anche quello dell’espianto degli ulivi per far nascere il gasdotto sino a Mesagne – spiega Gagliani – fosse necessaria una formazione sul tema perché è con la conoscenza che si possono vincere le battaglie e prevenire le catastrofi. Sono contento dell’entusiasmo dei ragazzi e dei miei colleghi, Questo è l’inizio di un lungo percorso”.

Per restare aggiornato seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina facebook, pubblicheremo al più presto tutti gli aggiornamenti in merito.  Seguici su Facebook:  https://www.facebook.com/mesagnesera/





Widget not in any sidebars

Condividi

lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notifiche of

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie policy Cosa sono i cookie? I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Ai fini che qui interessano i cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati, ed in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa. Cookie tecnici I cookie tecnici sono utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy). I cookie tecnici si distinguono in cookie di navigazione o di sessione (garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web), cookie analytics (assimilati ai cookie tecnici ove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso) e cookie di funzionalità (permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati, quali ad esempio la lingua, al fine di migliorare il servizio reso allo stesso). Per l’installazione e l’utilizzo dei cookie tecnici non è richiesto il preventivo consenso dell’interessato. I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante. Cookie di profilazione I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Per l’utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell’interessato. Cookie di terze parti Tenendo conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando, o di un sito diverso che installa i cookie per il tramite del primo, si distingue tra cookie di prime parti e cookie di terze parti. Nontipreoccuparediniente potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito Mesagnesera.it. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito Mesagnesera.it, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti: http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Cookie utilizzati da Mesagnesera.it A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito: Cookie interni al sito • PHPSESSID – di sessione – necessario al sito per identificare la singola sessione di un utente. Cookie di Terze parti Google Analytics • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo) dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti • __utmc – di sessione – Utilizzato dallo strumento Google Analytics per identificare la durata della visita sul sito. • __utmt – persistente – Viene utilizzato da Google Analytics per monitorare funzioni specifiche del sito. • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni Google Maps SID, SAPISID, APISID, SSID, HSID, NID, PREF Cookie settati da Google in tutte le pagine in cui viene visualizzata una mappa di Google Maps, si tratta di vari identificatori eccetto PREF che salva le opzioni preferite come il livello di zoom. La maggior parte di questi cookies hanno la durata di 10 anni dall’ultima visita alla pagina contenente la mappa. Gestione dei cookie L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie. La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”. Di seguito le istruzioni relative ai browser di navigazione più diffusi ai fini di effettuare una configurazione personalizzata circa i cookie: • Microsoft Internet Explorer 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni Internet”; 3. clicca sulla scheda “Privacy”; 4. per attivare i cookies, il livello di Privacy deve essere impostato su “Medio” o al di sotto; impostando il livello di Privacy sopra il “Medio” l’utilizzo dei cookies verrà disattivato. • Mozilla Firefox 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni”; 3. seleziona l’icona “Privacy”; 4. clicca su “Cookies”; 5. seleziona o meno le voci “Accetta i cookies dai siti” e “Accetta i cookies di terze parti”; • Google Chrome 1. clicca l’icona del menu; 2. seleziona “Impostazioni”; 3. nella parte inferiore della pagina, seleziona “Mostra impostazioni avanzate”; 4. nella sezione “Privacy”, seleziona “Impostazioni contenuti”; 5. seleziona o meno la voce “Impedisci ai siti di impostare dati”. • Apple Safari 1. clicca sull’etichetta “Safari” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona l’opzione “Preferenze”; 3. clicca su “Privacy”; 4. imposta la tua scelta alla voce “Cookie e dati di siti web”.

Chiudi