mercoledì , 14 novembre 2018
La scelta fondamentale: la Repubblica Italiana

La scelta fondamentale: la Repubblica Italiana

Condividi

Carmelo-Molfetta-660x330Contributo dell’avv. Carmelo Molfetta – a sinistra nella foto – alla iniziativa dell’associazione Di Vittorio “Giornata della Resistenza”.
Sono nati insieme. Come i fratelli siamesi, la Repubblica Italiana e La Costituente nacquero non solo lo stesso giorno, ma proprio attaccati uno all’altro il 2 giugno 1946. Gli italiani scelsero la Repubblica e contestualmente votarono per l’elezione dei componenti per la Assemblea Costituente. In quel preciso giorno il popolo italiano si lasciava alle spalle un lungo e nefasto periodo di sofferenze e di privazioni dei principi più elementari di democrazia e libertà.
Lasciarono alle loro spalle le leggi razziali, quelle attraverso le quali il regime fascista aveva intrapreso la strada del razzismo di Stato come elemento identitario di una società che voleva plasmare i cittadini con i connotati della separazione razziale: l’”uomo nuovo” fascista ne era il modello. Si lasciarono alle spalle “le leggi fascistissime” quelle che misero fuori legge gli avversari politici dichiarandoli decaduti. (120 deputati decaduti dal mandato su proposta di Farinacci; scioglimento dei partiti politici deliberata dal Consiglio dei Ministri su proposta del ministro dell’interno Federzoni; il partito socialista unitario di Matteotti e Turati era già stato sciolto): una vera e propria ecatombe di democrazia.
Le stesse leggi che istituirono il Tribunale speciale, vararono le nuove norme di pubblica sicurezza liberticide, che compressero la libertà di associazione politico – sindacale al punto di istituire l’obbligo di consegnare tutte le informazioni sui componenti, praticamente furono schedati, pena severissime sanzioni che arrivavano sino allo scioglimento o a sanzioni personali sugli stessi
componenti.
“I funzionari ed impiegati ed agenti di ogni ordine e grado civili e militari, dipendenti da qualsiasi amministrazione dello Stato, che per ragioni di manifestazioni compiute in ufficio o fuori di ufficio, non diano piena garanzia di un fedele adempimento dei loro doveri o che si pongano in condizioni di incompatibilità con le generali direttive politiche del governo” erano dispensati (cioè licenziati) dal servizio. Poi ci fu la follia delle guerre per avere “un posto al sole” e l’orrore della seconda guerra mondiale.
Un popolo snervato, spesso disonorato dalla delazione di cui rimasero vittime migliaia di ebrei depredati di tutto sino al bene più alto della vita cremati nei campi di concentramento, riscattò il proprio onore con la Guerra di Liberazione dal fascismo e dal nazismo.
La scelta di campo, allora come anche oggi, fece la differenza. Dirimente fu la domanda che Bobbio rivolse a De Felice: “chiediamoci se avessero vinto gli altri cosa sarebbe accaduto?” La domanda rimase tragicamente senza risposta. Queste macerie, non solo quelle materiali della guerra, ma anche quelle più profonde causate da una sorta di lobotomizzazione di un intero popolo, non impedirono al Popolo Italiano di riprendersi il proprio onore e dignità attraverso la Lotta di Liberazione.
Il 2 giugno 1946 scelse la Repubblica come forma istituzionale, immodificabile (art. 139 Cost.), dello Stato Italiano. Lo stesso giorno il Popolo Italiano votò anche per la elezione dei rappresentanti nella Assemblea Costituente. A questo organismo, in rappresentanza di tutto il popolo, fu affidato il compito di costruire le fondamenta di un nuovo stato, dello Stato di Diritto della Repubblica Italiana basato sui principi cardini delle democrazie, del lavoro fondamento della Repubblica, della uguaglianza, della legalità, della distinzione dei poteri dello Stato, della solidarietà, dei diritti di libertà nonché dei doveri che necessariamente un popolo partecipe a sua volta, è tenuto a garantire nei confronti dello Stato (art. 4 Cost.).
Così si strinse un nodo, che non si può sciogliere, tra la scelta della Repubblica e la Carta Costituzionale: senza di una l’altra non può esistere. Non è indifferente scegliere da che parte stare perché “Siamo tutti uguali davanti alla morte, non davanti alla Storia.” (Italo Calvino)
Buona Festa della Repubblica a tutti Mesagne 24 maggio 2018 Carmelo Molfetta


Condividi

lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notifiche of

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie policy Cosa sono i cookie? I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Ai fini che qui interessano i cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati, ed in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa. Cookie tecnici I cookie tecnici sono utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy). I cookie tecnici si distinguono in cookie di navigazione o di sessione (garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web), cookie analytics (assimilati ai cookie tecnici ove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso) e cookie di funzionalità (permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati, quali ad esempio la lingua, al fine di migliorare il servizio reso allo stesso). Per l’installazione e l’utilizzo dei cookie tecnici non è richiesto il preventivo consenso dell’interessato. I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante. Cookie di profilazione I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Per l’utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell’interessato. Cookie di terze parti Tenendo conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando, o di un sito diverso che installa i cookie per il tramite del primo, si distingue tra cookie di prime parti e cookie di terze parti. Nontipreoccuparediniente potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito Mesagnesera.it. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito Mesagnesera.it, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti: http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Cookie utilizzati da Mesagnesera.it A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito: Cookie interni al sito • PHPSESSID – di sessione – necessario al sito per identificare la singola sessione di un utente. Cookie di Terze parti Google Analytics • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo) dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti • __utmc – di sessione – Utilizzato dallo strumento Google Analytics per identificare la durata della visita sul sito. • __utmt – persistente – Viene utilizzato da Google Analytics per monitorare funzioni specifiche del sito. • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni Google Maps SID, SAPISID, APISID, SSID, HSID, NID, PREF Cookie settati da Google in tutte le pagine in cui viene visualizzata una mappa di Google Maps, si tratta di vari identificatori eccetto PREF che salva le opzioni preferite come il livello di zoom. La maggior parte di questi cookies hanno la durata di 10 anni dall’ultima visita alla pagina contenente la mappa. Gestione dei cookie L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie. La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”. Di seguito le istruzioni relative ai browser di navigazione più diffusi ai fini di effettuare una configurazione personalizzata circa i cookie: • Microsoft Internet Explorer 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni Internet”; 3. clicca sulla scheda “Privacy”; 4. per attivare i cookies, il livello di Privacy deve essere impostato su “Medio” o al di sotto; impostando il livello di Privacy sopra il “Medio” l’utilizzo dei cookies verrà disattivato. • Mozilla Firefox 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni”; 3. seleziona l’icona “Privacy”; 4. clicca su “Cookies”; 5. seleziona o meno le voci “Accetta i cookies dai siti” e “Accetta i cookies di terze parti”; • Google Chrome 1. clicca l’icona del menu; 2. seleziona “Impostazioni”; 3. nella parte inferiore della pagina, seleziona “Mostra impostazioni avanzate”; 4. nella sezione “Privacy”, seleziona “Impostazioni contenuti”; 5. seleziona o meno la voce “Impedisci ai siti di impostare dati”. • Apple Safari 1. clicca sull’etichetta “Safari” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona l’opzione “Preferenze”; 3. clicca su “Privacy”; 4. imposta la tua scelta alla voce “Cookie e dati di siti web”.

Chiudi