lunedì , 21 Ottobre 2019
Movimento No Tap Brindisi

Movimento No Tap Brindisi

Condividi

Nei giorni scorsi il Consiglio Comunale di Erchie ha deliberato all’unanimità per il parere contrario alla realizzazione del mega impianto fotovoltaico di Masseria Argentoni di 35,5 MW di potenza sviluppato su una superfice di territorio agricolo pari a circa 70 ettari, uno dei 15 progetti presentati agli uffici della Provincia di Brindisi.
Pare sia stata la prima delibera di Consiglio Comunale adottata rispetto ai Comuni interessati dai 15 progetti di mega impianti di fotovoltaici presentati proprio alla fine agosto alla Provincia di Brindisi che complessivamente interesseranno circa 500 ettari delle campagne del territorio provinciale.
Progetti presentati tutti insieme da parte di società del nord per essere sottoposte alle procedure di Valutazione d’Impatto Ambientale.
Nella delibera del Comune di Erchie ci sono importanti e sostanziali motivazioni di carattere specifico, generale e politico che da sole basterebbero a far riflettere l’Ente Provincia sulla concessione di eventuali pareri VIA positivi a tutti i progetti presentati.
Nella delibera, infatti, si fa esplicito riferimento agli ultimi rapporti ISPRA (Istituto Superiore Per la Ricerca Ambientale) e del SNPA (Sistema Nazionale per la Protezione Ambientale), Istituti di cui si avvale il MATTM (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare).
Gli Istituti classificano il suolo su cui insistono gli insediamenti fotovoltaici come consumato, sia pure non permanentemente, ma comunque con effetto di perdita di quasi tutti i servizi eco sistemici che avrebbero potuto fornire alle comunità limitrofe.
Gli ultimi rapporti ISPRA, nell’ evidenziare la gravità del tasso di consumo di suolo in Italia, nella Puglia (terza Regione in Italia) e in particolare nelle province di Lecce e Brindisi, indicano nella costruzione dei parchi fotovoltaici in area agricola uno dei fattori che contribuiscono in maniera importante a determinare tale consumo. 
I rapporti ISPRA consentono, inoltre, di stimare per ogni ettaro consumato il valore annuale in termini economici della perdita dei servizi eco sistemici forniti dal suolo interessato, valore che oscilla fra le decine e le centinaia di migliaia di euro per ettaro l’anno.
Anche se a distanza l’uno dall’ altro e da altre tipologie di insediamenti energetici come i parchi eolici, la sommatoria di tali effetti dovuti a diversi parchi fotovoltaici insistenti su uno stesso territorio non può essere negata, consistendo un danno, oltre che ecologico, anche economico alla collettività a fronte solo degli utili dei soggetti proponenti detti insediamenti.
Questi e tanti altri interessanti punti sono contenuti nella delibera del Consiglio Comunale, N. 48 del 23/09/2019, scaricabile anche dall’Albo Pretorio del Comune di Erchie.
Già appena dopo la riunione con le associazioni ambientaliste tenutasi in Provincia il mercoledì 11 settembre scorso il Movimento NO TAP della Provincia di Brindisi, attraverso un comunicato stampa, ha espresso la forte preoccupazione del “ritorno dei fantasmi del passato nelle campagne brindisine”.
Sappiamo di cosa parliamo perché abbiamo già vissuto in passato la problematica pericolosa dell’invasione selvaggia nelle campagne salentine di distese di pannelli di silicio e foreste di pale eoliche a cavallo degli anni 2010 e sappiamo anche cosa hanno comportato in termini di devastazione ambientale gli affari speculativi di società molto spesso di dubbia provenienza e intrecciate talvolta agli interessi della criminalità organizzata.
Riteniamo che la Provincia non debba aspettare ancora altro tempo per rimettere a confronto i Sindaci e le associazioni ambientaliste auspicando un convocazione a stretto giro che superi la fase delle osservazioni da presentare alla bozza di documento di “indirizzi organizzativi e procedimentali per lo svolgimento delle procedure di VIA di Progetti per la realizzazione di impianti eolici e fotovoltaici” che fu consegnata dalla Provincia ai Sindaci e alle associazioni ambientaliste.
Non avrebbe nessun senso cercare di rendere più stringenti i criteri per le prescrizioni da chiedere in sede di VIA perché più di qualche progetto dei 15 potrebbe verosimilmente sfuggire alle maglie delle prescrizioni con aggiramenti astuti e/o ricorsi ai tribunali amministrativi.
Per cui sarebbe bene prevenire e mettere il punto politico forte che sia frutto di condivisione, acquisita la consapevolezza del grave rischio che corre il territorio provinciale qualora dovessero passare a fase autorizzativa tutti i progetti presentati.
Per questi motivi come Movimento NO TAP della Provincia di Brindisi ci permettiamo di suggerire a tutti i Sindaci dei Comuni della Provincia di Brindisi, in particolare ai Sindaci dei Comuni interessati da tali progetti, di attivarsi quanto prima a portare in seno ai propri rispettivi Consigli Comunali la discussione sull’argomento proponendo lo schema di delibera di Consiglio Comunale già adottato dal Comune di Erchie, adattandolo alle esigenze e alle peculiarità del proprio territorio comunale.
Il concretizzarsi di una deliberazione unanime dei 20 comuni della Provincia di Brindisi di respingimento di tutte le istanze dei progetti presentati costringerebbe la Provincia di Brindisi a fare gli atti conseguenti al fine di sbarrare tutti gli accessi a queste società che non si sono fatte scrupolo di devastare il territorio brindisino per il loro tornaconto economico.
La priorità oggi è di scongiurare l’ennesima aggressione a un territorio che ha già subito in passato e subisce ancora il feroce attacco delle lobbies della speculazione e della devastazione ambientale in nome del profitto.
Ci auguriamo che quanto prima la Provincia di Brindisi deliberi per la dichiarazione di emergenza climatica e che tutti gli altri Comuni della Provincia seguano, così come hanno già fatto i Comuni di Erchie e Torchiarolo.
La dichiarazione di emergenza climatica aiuta notevolmente a rafforzare il punto politico principale programmatico in funzione di una nuova visione di gestione energetica del territorio e in funzione di un bisogno primario che è quello di riconoscere il diritto umano al clima dei Cittadini.

Brindisi, 3 ottobre 2019

Per restare aggiornato seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina facebook, pubblicheremo al più presto tutti gli aggiornamenti in merito.  Seguici su Facebook:  https://www.facebook.com/mesagnesera/

Widget not in any sidebars


Condividi

lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notifiche of

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie policy Cosa sono i cookie? I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Ai fini che qui interessano i cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati, ed in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa. Cookie tecnici I cookie tecnici sono utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy). I cookie tecnici si distinguono in cookie di navigazione o di sessione (garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web), cookie analytics (assimilati ai cookie tecnici ove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso) e cookie di funzionalità (permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati, quali ad esempio la lingua, al fine di migliorare il servizio reso allo stesso). Per l’installazione e l’utilizzo dei cookie tecnici non è richiesto il preventivo consenso dell’interessato. I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante. Cookie di profilazione I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Per l’utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell’interessato. Cookie di terze parti Tenendo conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando, o di un sito diverso che installa i cookie per il tramite del primo, si distingue tra cookie di prime parti e cookie di terze parti. Nontipreoccuparediniente potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito Mesagnesera.it. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito Mesagnesera.it, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti: http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Cookie utilizzati da Mesagnesera.it A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito: Cookie interni al sito • PHPSESSID – di sessione – necessario al sito per identificare la singola sessione di un utente. Cookie di Terze parti Google Analytics • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo) dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti • __utmc – di sessione – Utilizzato dallo strumento Google Analytics per identificare la durata della visita sul sito. • __utmt – persistente – Viene utilizzato da Google Analytics per monitorare funzioni specifiche del sito. • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni Google Maps SID, SAPISID, APISID, SSID, HSID, NID, PREF Cookie settati da Google in tutte le pagine in cui viene visualizzata una mappa di Google Maps, si tratta di vari identificatori eccetto PREF che salva le opzioni preferite come il livello di zoom. La maggior parte di questi cookies hanno la durata di 10 anni dall’ultima visita alla pagina contenente la mappa. Gestione dei cookie L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie. La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”. Di seguito le istruzioni relative ai browser di navigazione più diffusi ai fini di effettuare una configurazione personalizzata circa i cookie: • Microsoft Internet Explorer 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni Internet”; 3. clicca sulla scheda “Privacy”; 4. per attivare i cookies, il livello di Privacy deve essere impostato su “Medio” o al di sotto; impostando il livello di Privacy sopra il “Medio” l’utilizzo dei cookies verrà disattivato. • Mozilla Firefox 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni”; 3. seleziona l’icona “Privacy”; 4. clicca su “Cookies”; 5. seleziona o meno le voci “Accetta i cookies dai siti” e “Accetta i cookies di terze parti”; • Google Chrome 1. clicca l’icona del menu; 2. seleziona “Impostazioni”; 3. nella parte inferiore della pagina, seleziona “Mostra impostazioni avanzate”; 4. nella sezione “Privacy”, seleziona “Impostazioni contenuti”; 5. seleziona o meno la voce “Impedisci ai siti di impostare dati”. • Apple Safari 1. clicca sull’etichetta “Safari” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona l’opzione “Preferenze”; 3. clicca su “Privacy”; 4. imposta la tua scelta alla voce “Cookie e dati di siti web”.

Chiudi