sabato , 17 novembre 2018
Progetto “Contrasto al crimine organizzato nei Balcani occidentali”

Progetto “Contrasto al crimine organizzato nei Balcani occidentali”

Condividi

Il 29 e 30 ottobre, presso il Palazzo dell’Autorità Portuale di Brindisi, alla presenza del Sottosegretario On.le senatore Stefano CANDIANI e del Capo della Polizia, Prefetto Franco GABRIELLI, si terrà il vertice internazionale “Countering serious crime in the Western Balkans”, nel corso del quale verrà presentata una delle maggiori piattaforme operative in grado di contrastare congiuntamente le minacce emergenti alla sicurezza interna dell’unione Europea poste in essere dal crimine organizzato e dal terrorismo: il progetto IPA 2017.
Organizzato dal Dipartimento di P.S. del Ministero dell’Interno Italiano, prevede la partecipazione dei Ministri dell’Interno, dei Sottosegretari e dei Capi della Polizia di Albania, Bosnia Erzegovina, Kossovo, Macedonia, Montenegro e Serbia. Saranno presenti anche gli Ambasciatori italiani presso quei Paesi e sono in agenda gli interventi del Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo dr. Federico CAFIERO DE RAHO e dei rappresentanti della Direzione Generale Commissione Europea,  di Europol e di Eurojust.
IPA 2017 è un  progetto finanziato dall’Unione Europea (DG NEAR) e co-finanziato dalla Germania (Ministero federale tedesco della cooperazione e dello sviluppo economico) che, tramite l’ente tedesco Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ), delegato dalla Commissione europea, garantisce il coordinamento delle due strutture portanti per la cooperazione, quella giudiziaria, realizzata da CILC (Centro per la cooperazione legale internazionale olandese) con una rete di procuratori esperti nell’area, e quella di polizia, realizzata dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno italiano tramite una rete di esperti di polizia.
Già nel recente passato, l’Unione Europea aveva sostenuto progetti analoghi come “Ipa 2014- cooperazione internazionale in materia di giustizia penale: la rete dei pubblici ministeri nei Balcani occidentali”, insieme alla Germania e, per parte italiana, “IPA 2013- lotta contro la criminalità organizzata: cooperazione internazionale nella Giustizia penale “.
Il progetto attuale rappresenta uno sviluppo ed un proseguimento (follow-up) congiunto dei progetti precedenti, inserito in un innovativo meccanismo di coordinamento sistemico denominato IISG (Integrative Internal Security Governance) che pone in sinergia le attività dei vari partner internazionali e dalle Agenzie ed Istituzioni dell’Unione, gli Stati dell’UE e dei Balcani occidentali.
Il progetto IPA 2017, avviato dal 1 gennaio 2018 ed avente una durata di 24 mesi, ha visto un finanziamento al Ministero dell’Interno di 3,5 milioni di euro, su un totale di 13 milioni, e cosi come sottolineato dal Capo della Polizia Direttore Generale della P.S. Prefetto Gabrielli,  ha la finalità primaria di rafforzare la cooperazione fra gli stati membri e le Agenzie dell’Unione Europea da una parte e le Forze di Polizia nonché le altre autorità di law enforcement dei Paesi dei Balcani occidentali dall’altra, attraverso formazione, scambi operativi e investigazioni congiunte.
Da un punto di vista generale, l’obiettivo è l’incremento del livello globale di sicurezza nei Balcani Occidentali con consequenziali ricadute in termini di sicurezza nei Paesi dell’Unione, grazie ad azioni concertate di lotta al crimine organizzato. Nel particolare, le azioni di dettaglio poste in essere hanno il fine di innalzare la cooperazione tra le capacità regionali e nazionali nel contrasto ai sodalizi criminali attivi nei Balcani che minacciano anche i paesi europei, con attenzione specifica sul recupero dei proventi illeciti ottenuti attraverso diverse fattispecie di crimini transfrontalieri.
La responsabilità del progetto è stata delegata per il Dipartimento di PS, al Vice Direttore Generale della P.S. preposto all’attività di Coordinamento e Pianificazione Prefetto Alessandra GUIDI, mentre il Project Leader di IPA 2017 è il Consigliere Ministeriale – Dirigente Superiore della Polizia di Stato dott. Gennaro CAPOLUONGO.
Per la prima volta, in ognuno dei Paesi dei Balcani Occidentali (Beneficiari) si opera con una squadra congiunta in cui agiscono magistrati provenienti dai Paesi dell’Unione Europea e esperti di polizia appartenenti alle Forze di Polizia italiane.
Al momento, oltre alle attività formative e di assistenza, il progetto supporta 18 attività investigative in corso, nelle quali si lavora a stretto contatto con le Forze di Polizia dei Balcani e le rispettive Procure competenti, garantendo strumenti di indagine, di coordinamento e finanziari tali da permettere alle strutture operative di raggiungere risultati repressivi sempre maggiori, anche in termini di complessità delle indagini e di confische di beni illecitamente accumulati.
Un approccio ragionato al fenomeno criminale che diventa chiave di lettura delle attività investigative permette una lettura sistematica delle evidenze informative, permettendo un maggior utilizzo anche dei canali di cooperazione internazionale, quali Europol ed Eurojust e la rete degli ufficiali di collegamento europei.
A latere, oltre al consequenziale utilizzo, in maniera strutturata, dello scambio di informazioni e di dati, l’organizzazione di corsi di formazione ah hoc, non disgiunti dall’ utilizzo del cosiddetto training on the job, permette l’indubbio miglioramento delle capacità e della conoscenza delle rispettive unità di polizia circa le tecniche investigative speciali, il recupero di proventi illeciti e indagini sui fuggitivi.

Per restare aggiornato seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina facebook, pubblicheremo al più presto tutti gli aggiornamenti in merito.

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/mesagnesera/

 

 


Condividi

lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notifiche of

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie policy Cosa sono i cookie? I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Ai fini che qui interessano i cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati, ed in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa. Cookie tecnici I cookie tecnici sono utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy). I cookie tecnici si distinguono in cookie di navigazione o di sessione (garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web), cookie analytics (assimilati ai cookie tecnici ove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso) e cookie di funzionalità (permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati, quali ad esempio la lingua, al fine di migliorare il servizio reso allo stesso). Per l’installazione e l’utilizzo dei cookie tecnici non è richiesto il preventivo consenso dell’interessato. I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante. Cookie di profilazione I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Per l’utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell’interessato. Cookie di terze parti Tenendo conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando, o di un sito diverso che installa i cookie per il tramite del primo, si distingue tra cookie di prime parti e cookie di terze parti. Nontipreoccuparediniente potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito Mesagnesera.it. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito Mesagnesera.it, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti: http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Cookie utilizzati da Mesagnesera.it A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito: Cookie interni al sito • PHPSESSID – di sessione – necessario al sito per identificare la singola sessione di un utente. Cookie di Terze parti Google Analytics • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo) dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti • __utmc – di sessione – Utilizzato dallo strumento Google Analytics per identificare la durata della visita sul sito. • __utmt – persistente – Viene utilizzato da Google Analytics per monitorare funzioni specifiche del sito. • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni Google Maps SID, SAPISID, APISID, SSID, HSID, NID, PREF Cookie settati da Google in tutte le pagine in cui viene visualizzata una mappa di Google Maps, si tratta di vari identificatori eccetto PREF che salva le opzioni preferite come il livello di zoom. La maggior parte di questi cookies hanno la durata di 10 anni dall’ultima visita alla pagina contenente la mappa. Gestione dei cookie L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie. La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”. Di seguito le istruzioni relative ai browser di navigazione più diffusi ai fini di effettuare una configurazione personalizzata circa i cookie: • Microsoft Internet Explorer 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni Internet”; 3. clicca sulla scheda “Privacy”; 4. per attivare i cookies, il livello di Privacy deve essere impostato su “Medio” o al di sotto; impostando il livello di Privacy sopra il “Medio” l’utilizzo dei cookies verrà disattivato. • Mozilla Firefox 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni”; 3. seleziona l’icona “Privacy”; 4. clicca su “Cookies”; 5. seleziona o meno le voci “Accetta i cookies dai siti” e “Accetta i cookies di terze parti”; • Google Chrome 1. clicca l’icona del menu; 2. seleziona “Impostazioni”; 3. nella parte inferiore della pagina, seleziona “Mostra impostazioni avanzate”; 4. nella sezione “Privacy”, seleziona “Impostazioni contenuti”; 5. seleziona o meno la voce “Impedisci ai siti di impostare dati”. • Apple Safari 1. clicca sull’etichetta “Safari” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona l’opzione “Preferenze”; 3. clicca su “Privacy”; 4. imposta la tua scelta alla voce “Cookie e dati di siti web”.

Chiudi