mercoledì , 11 Dicembre 2019
Vito Lenoci: “Ecco perché non mi sono dimesso”

Vito Lenoci: “Ecco perché non mi sono dimesso”

Condividi

Non ho firmato la sfiducia a Pompeo Molfetta perché ho inteso rispettare fino in fondo e con coerenza il mandato che i cittadini mesagnesi mi hanno dato nella primavera del 2015. Nell’arco di questi anni non ho ravvisato gravi inadempienze politiche del sindaco tali da essere sfiduciato. I problemi che pur ci sono potevano essere superati con un confronto schietto e leale. I cittadini Mesagnesi avrebbero meritato una maggiore consapevolezza di questa sfiducia che sarebbe dovuta essere discussa nella sua sede naturale ossia il consiglio comunale e non in un freddo studio notarile, dando modo a tutti di poter esprimere la propria opinione ed ai cittadini di poter comprendere. La storia politica ed umana del sindaco Molfetta avrebbe sicuramente meritato più rispetto istituzionale e mi sembra alquanto fazioso sfiduciare un sindaco per motivi caratteriali. La città di Mesagne non meritava questo triste epilogo in un momento in cui il suo prestigio dentro e soprattutto fuori dal territorio era alto come non mai. Tutti usciamo sconfitti da questa vicenda.

Per restare aggiornato seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina facebook, pubblicheremo al più presto tutti gli aggiornamenti in merito.

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/mesagnesera/


Widget not in any sidebars

Widget not in any sidebars


Widget not in any sidebars

Condividi

lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notifiche of