sabato , 24 Agosto 2019

Brindisi, la crisi del settore “Turismo”

Condividi

Il turismo nella città di Brindisi è in crisi conclamata! Ne parlano i giornali, lo si ascolta nelle conferenze.
La crisi economica sta colpendo molto negativamente il Turismo, tanto in quantità (numero di turisti) come in qualità (spesa per turista) sia il turismo nazionale che, in modo particolare, il turismo locale.
Noi, operatori del settore la soffriamo direttamente, ma, se altrove le Istituzioni preposte reagiscono adottando misure adeguate per rafforzare il settore, da noi gli interventi si risolvono sempre con vuote “dichiarazioni d’intento” a cui non seguono mai interventi mirati e consapevoli.
Il Turismo è materia complessa e variegata, l’offerta Turistica ha bisogno di stimoli nell’ottica di un rilancio del sistema economico locale considerato nel suo complesso.
Le organizzazioni e gli operatori turistici locali, per lo meno a partire dagli anni 70, hanno sempre puntato ad un modello di turismo di massa, che ha avuto un grande successo e ha portato allo sviluppo di tante attività legate al settore ed in particolare al nostro Porto e alla destinazione turistica “Grecia.”
Oggi questo modello è in crisi, il fattore principale di questa crisi è dovuto al fatto che il nostro porto, con l’avvento dell’istituzione “Autorità Portuale”, ha perduto competitività rispetto agli altri porti dell’Adriatico. Ma la nota crisi economica e finanziaria, che ha investito i paesi dell’Euro e che sta portando la Grecia verso il “default”, ha accentuato questa situazione.
Le Compagnie di Navigazione che scalano i porti Adriatici con destinazione Grecia stanno vivendo una enorme difficoltà di accesso al credito e sono pertanto tutte a rischio di fallimento, prova ne è il loro ridimensionamento operativo: la Minoan da Venezia con una sola nave, la Anek e Superfast da Ancona che trovano un accordo di cooperazione commerciale mantenendo solo una unità per Compagnia, la Superfast da Bari che mantiene una partenza giornaliera con navi di minore capienza passeggeri, la Ventouris Ferries con due navi di vecchia generazione a vocazione prettamente commerciale
infine, Brindisi, l’anello più debole della catena, con l’unica compagnia la Endeavor Lines senza nessuna programmazione, una, a volte due partenze a settimana con una sola nave in linea e con il rischio di cancellazione di itinerari e corse per le difficoltà economiche dovute alla crisi che investe tutte le attività in Grecia.
Il settore è in crisi e la crisi si ripercuote sugli operatori del settore, sono state già adottate procedure di lavoro part-time e riduzione di salario e sono prossimi da parte delle aziende, Tour Operator, Agenzie di Viaggio, Agenzie Marittime, provvedimenti di ridimensionamento delle attività, laddove di vere e proprie chiusure con istanze fallimentari, con provvedimenti di licenziamento di personale.
BRINDISI CENTRO “ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI” ADERENTE CONFESERCENTI
SEDE PROVINCIALE – BRINDISI VIA RUBINI, 12 – TEL. (O831) 52.31.90 – FAX 56.83.08 – info@confesercentibr.it
Necessitano pertanto misure urgenti di rafforzamento degli ammortizzatori sociali per le tante figure professionali che operano nel settore.
Gli operatori locali non possono certo indirizzare l’offerta sull’incoming, in quanto qui troviamo un modello vecchio e in profonda crisi, nulla è mai stato fatto per il rilancio della Città, le Amministrazioni e gli Enti preposti, devono aiutare le aziende, non comunicando male e poco, ma adottando piani strategici di rilancio e promuovendo prodotti e offerte.
L’Autorità portuale rende noto il programma di 27 approdi crocieristici per il 2012 nel Porto di Brindisi, iniziativa volta a diversificarne l’offerta e a garantirne la sua multifunzionalità.
Si tratterà sicuramente di un’ottima vetrina per il nostro bellissimo Porto che rimarrà però priva di contenuti per tutti gli Operatori Turistici locali. Chi sa’ di Turismo è ben consapevole dello scarso valore aggiunto che uno scalo “tecnico” crocieristico porta non solo agli Operatori del settore ma a tutte le altre attività commerciali e quindi, più in generale , a tutta la comunità; le esperienze passate non si dimenticano!
La valutazione più importante va invece fatta sulla drastica riduzione che subirà il collegamento di linea da e per la Grecia.
Si passerà, rispetto al 2011, da due unità regolari, che hanno scalato cioè il Porto di Brindisi per tutto l’anno, due unità stagionali dal 02/07 – 04/09 e una unità RO-RO periodo inverno primavera 2011
al 2012 con: una unità, che attualmente copre l’itinerario invernale senza nessuna regolarità e senza nessuna programmazione, a una, forse due unità stagionali, stesso periodo del 2011, luglio – agosto, ma con capienza ridotta e anch’esse ancora a livello di ipotesi programmatica.
Il risultato di tutto ciò si tramuterà in un abbattimento del traffico nel porto di Brindisi stimato in difetto di circa il 40%, se sara’ confermata la suddetta programmazione!!!
Questi sì che sono numeri impressionanti non solo per l’economia del settore ma di una parte rilevante della Città.
Le istituzioni tutte, Regione, Provincia, Comune e l’Autorità Portuale si adoperino affinchè il servizio di linea Brindisi – Grecia possa essere garantito con la continuità di una storia ultracinquantennale che l’ha contraddistinto sino ad oggi.
Si attivino tutti i canali economici, diplomatici e finanziari, individuando una Compagnia di Navigazione che possa garantire quella continuità necessaria, incentivandola e supportandola come per le Compagnie aeree cosiddette”low cost” .
Ogni attore di questa “tragedia” si assuma le proprie responsabilità fino in fondo, ricordando che la nascita del collegamento Brindisi – Grecia ha reso il nostro Porto uno degli scali più importanti del Mediterraneo, il ridimensionamento di questo collegamento ne segnerà il declino definitivo!


Condividi

lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notifiche of

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie policy Cosa sono i cookie? I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Ai fini che qui interessano i cookie si distinguono in tecnici e di profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati, ed in cookie di prime parti e di terze parti, a seconda del soggetto che li installa. Cookie tecnici I cookie tecnici sono utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente di erogare tale servizio” (cfr art. 122 comma 1 del Codice della privacy). I cookie tecnici si distinguono in cookie di navigazione o di sessione (garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web), cookie analytics (assimilati ai cookie tecnici ove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso) e cookie di funzionalità (permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati, quali ad esempio la lingua, al fine di migliorare il servizio reso allo stesso). Per l’installazione e l’utilizzo dei cookie tecnici non è richiesto il preventivo consenso dell’interessato. I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante. Cookie di profilazione I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Per l’utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell’interessato. Cookie di terze parti Tenendo conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando, o di un sito diverso che installa i cookie per il tramite del primo, si distingue tra cookie di prime parti e cookie di terze parti. Nontipreoccuparediniente potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito Mesagnesera.it. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito Mesagnesera.it, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti: http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Cookie utilizzati da Mesagnesera.it A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito: Cookie interni al sito • PHPSESSID – di sessione – necessario al sito per identificare la singola sessione di un utente. Cookie di Terze parti Google Analytics • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo) dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti • __utmc – di sessione – Utilizzato dallo strumento Google Analytics per identificare la durata della visita sul sito. • __utmt – persistente – Viene utilizzato da Google Analytics per monitorare funzioni specifiche del sito. • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni Google Maps SID, SAPISID, APISID, SSID, HSID, NID, PREF Cookie settati da Google in tutte le pagine in cui viene visualizzata una mappa di Google Maps, si tratta di vari identificatori eccetto PREF che salva le opzioni preferite come il livello di zoom. La maggior parte di questi cookies hanno la durata di 10 anni dall’ultima visita alla pagina contenente la mappa. Gestione dei cookie L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie. La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità. L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”. Di seguito le istruzioni relative ai browser di navigazione più diffusi ai fini di effettuare una configurazione personalizzata circa i cookie: • Microsoft Internet Explorer 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni Internet”; 3. clicca sulla scheda “Privacy”; 4. per attivare i cookies, il livello di Privacy deve essere impostato su “Medio” o al di sotto; impostando il livello di Privacy sopra il “Medio” l’utilizzo dei cookies verrà disattivato. • Mozilla Firefox 1. clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona “Opzioni”; 3. seleziona l’icona “Privacy”; 4. clicca su “Cookies”; 5. seleziona o meno le voci “Accetta i cookies dai siti” e “Accetta i cookies di terze parti”; • Google Chrome 1. clicca l’icona del menu; 2. seleziona “Impostazioni”; 3. nella parte inferiore della pagina, seleziona “Mostra impostazioni avanzate”; 4. nella sezione “Privacy”, seleziona “Impostazioni contenuti”; 5. seleziona o meno la voce “Impedisci ai siti di impostare dati”. • Apple Safari 1. clicca sull’etichetta “Safari” nella parte superiore della finestra del browser; 2. seleziona l’opzione “Preferenze”; 3. clicca su “Privacy”; 4. imposta la tua scelta alla voce “Cookie e dati di siti web”.

Chiudi